Steven Amsterdam

Steven Amsterdam è nato a New York City, ha lavorato come editor di mappe, assistente di produzione e pasticciere. Dal 2003 vive a Melbourne, dove scrive e lavora come infermiere per cure palliative. Suoi racconti sono stati pubblicati in diverse testate, riviste ed antologie. Il suo primo romanzo “Things We Didn’t See Coming” (inedito in Italia) ha vinto il premio The Age Book of the Year in Australia. Il suo secondo romanzo è stato pubblicato in Italia (“Ritratto di famiglia con superpoteri” ISBN, 2012). “La via più facile” (“The Easy Way Out”) è il suo terzo romanzo.

Credit Nicholas Walton-Healey. Immagine riprodotta con il permesso di Hachette Australia.

Samuele Arba

Nato in Sardegna a Silius nel secolo scorso, precisamente nel 1978, risiede da più di una decade in Catalogna, a Tarragona.
È autore di una raccolta di storie brevi in italiano, mentre il suo romanzo d’esordio in spagnolo è un noir intitolato “J.P. Pablowski”. Samuele Arba ha inciso due dischi di canzone d’autore con brani in sardo, italiano, catalano e spagnolo; ha inoltre scritto, diretto e interpretato uno spettacolo di teatro canzone in spagnolo. Per Samuele scrivere non è una passione, è uno stato d’animo. I suoi riferimenti si possono ormai definire dei classici, da De André a Bukowski, da G. Gaber a J.D. Morrison, da Kerouac a L. Cohen.

Barbara Cobianchi

Barbara Cobianchi, insegnante di liceo e mamma, vive e lavora a Verona dove è nata nel 1977. Dopo la laurea in lettere classiche, ha frequentato la Scuola Holden. Ha mosso i primi passi con la pubblicazione di alcuni racconti nel 2007 nell’antologia Via Stella 42 (Bonaccorso editore), nel 2011 ha pubblicato il romanzo Il Codice Rolloni (L’Autore Libri Firenze) e, negli anni successivi, ha dato il suo contribuito alle antologie 100 storie per quando è troppo tardi e 100 storie per quando è davvero troppo tardi (Feltrinelli) e Piccola antologia di figuracce in 100 parole (Giulio Perrone Editore).